mercoledì 1 ottobre 2008

Signoraggio bancario parte 8

Questa società segreta fu fondata con il pretesto di contrastare l’Unione Sovietica, ma dato che è stata sciolta nel 1991, il Bilderberg Group attualmente dichiara di discutere argomenti legati alla globalizzazione. L’attuale presidente è Etienne Davignon e l’ultima riunione è avvenuta il 31 Maggio 2007 a Istanbul, in Turchia. Tra i partecipanti figurano John Elhann, Franco Bernabè (Telecom e Rothschield europe), Tommaso Padoa Schioppa (Ministro dell’Economia), Giulio Tremonti (vicepresidente della Camera) e Mario Monti, rettore dell’Università Bocconi.

Commissione Trilaterale
Un’altra organizzazionr simile in tutto e per tutto al Bilderberg Group è la Commissione Trilaterale istituita il 23 Giugno 1973 da David Rockefeller, presidente della Chase Manhattan Bank, da membri del Bg e del Council on Foreign Relations, di cui parleremo più avanti. Questa commissione, considerata responsabile della mondializzazione economica, conta oltre 200 iscritti tra politici, banchieri e intellettuali statunitensi, giapponesi ed europei. Alcuni studiosi delle teorie del complotto globale indicano la Commissione Trilaterale come il nucleo della Loggia massonica degli “Illuminati”. In particolare, lo scrittore francese Jacques Bordiot asserì nel 1985 che : " il vero obiettivo della Trilaterale è di esercitare una pressione politica concertata sui governi delle nazioni industrializzate, per portarle a sottomettersi alla loro strategia globale ".

Council on Foreign Relations

La terza importante società formata da uomini d’affari internazionali e politici esclusivamente statunitensi è “Il Consiglio sulle Relazioni Estere”. Fu fondato nel Maggio del 1919 a Parigi, nell’Hotel Majestic, da alcune personalità delegate alla Conferenza di Pace, esponenti della politica e della finanza americana e britannica. In seguito a questo incontro di Parigi furono istituiti il “Royal Istitute of International Affaire” e il “Council on Foreign Relations”(CFR). Secondo il membro del CFR Joseph Craft, uno dei fondatori fu il Colonnello Edward House, lo stesso ufficiale che in una conversazione con il Ministro degli Esteri inglese Grey discusse su come far entrare gli Usa nella I Guerra Mondiale.
In un articolo comparso sull’ “Harper’s Magazine” nel 1958, Craft affermò che numerosi giornalisti, politici e banchieri americani facevano parte del CFR, tra cui l’ex Presidente e generale Usa Eisenhower, i Presidenti Nixon, Johnson e Hoover, i segretari di stato Dulles, Herter e l’immancabile David Rockefeller. Ora il Council on Foreign Relations conta circa 1400 iscritti, ma la lista, come nei precedenti casi, è resa pubblica solo in parte.

Ps: Risultati sondaggio "Chi sono i veri padroni del Paese?":
-il Governo e i partiti 8%
-La Confindustria 3%
-Le banche 62%
-La Mafia 24%
-I Cittadini 1%

Ecco, come volevasi dimostrare. Secondo i bloggers visitatori di questo sito i padroni dell'Italia sono i banchieri. Forse senza tutti gli articoli che ho postato sul signoraggio bancario l'esito del sondaggio sarebbe stato diverso. Purtroppo l'informazione deficita molto, per usare un eufemismo, sulla questione signoraggio. Alla prossima

2 commenti:

Blogger ha detto...

Io ho votato per i politici ma se scrivi un altro po' sul signoraggio, lo dico simpaticamente, cambio idea.
A presto Dario
ITALY ITALIA

V ha detto...

I politici sono soltanto i camerieri dei banchieri ,come diceva Pound.
Quello che sta accadendo in USA ne è l'esempio più calzante.
A proposito Marco,nelle 400 pagine del piano Paulson c'è scritto che la riserva frazionata sarà portata a zero!!!!!!
Alla faccia delle nuove regole,così si toglie l'ultima limitazione alla creazione di denaro dal nulla delle banche commerciali!!!!!!
ALLUCINANTE,e poi ci si chiede ancora chi comanda il mondo?
Speriamo che inizi la corsa agli sportelli,allora e solo allora la gente si accorgerà che il RE è NUDO,i soldi nelle banche ci sono solo per il 2% dei clienti......